calcoloInfinitesimale

Presentazione

Essere sinceri è una virtù, mentire un'arte.

“Calcolo Infinitesimale”.
a feel-good movie

ManifestoCalcoloDue protagonisti fingono di essere chi non sono, finché,
forse, una verità viene a galla e ad entrambi non resta che trarne le logiche conseguenze.
Una commedia stralunata, una storia ad incastri...
due attori affiatati nei panni di due personaggi
coinvolti in una bizzarra partita a scacchi...
dove tutto ciò che sembra non è...
realtà e immaginazione, menzogna e verità
finiscono per confondersi.

Spiazzamenti e malintesi...
dialogo brillante disseminato di riferimenti...
storia ricca di suspense e colpi di scena...
che si disegna sulle tracce di due simpatici gaglioffi
pronti a tutto pur d'inventarsi la vita.
Il tutto inquadrato nella cornice arsa e selvaggia del paesaggio stromboliano.
Il racconto procede per continui ribaltamenti,
situazioni inattese, in un crescendo di suspense.

“Calcolo infinitesimale”
parla di noi...
disvela la banalità e l'ipocrisia dei nostri tempi...
un film senza età, diverso...
spiazzante nel panorama del cinema italiano...
destinato a un pubblico internazionale...
che si chiede come si possa, ancora oggi, fare cinema...
il tutto impaginato in una cornice ironica.


Soggetto

L'amore è cieco e questo spiega perché
gli amanti spesso non sanno quello che fanno.

FOTO N 2Roberto Pistis ha 50 anni e vive a Stromboli. Quando ne aveva 25, con il suo primo romanzo, divenne un personaggio di successo.
Troppo presto per sostenere il peso della notorietà. Negli anni che seguirono, divenne la firma di alcuni quotidiani importanti,
un opinionista seguito e rispettato, ma la sua seconda prova come scrittore non vide mai la luce.
Così, lentamente, decise di uscire di scena, malgrado il suo libro continui ad essere letto e acclamato.
Un giorno, Valeria Hostis, una giornalista che scrive per le maggiori testate internazionali, decide di mettersi sulle sue tracce.

Lo scova, gli scrive e riesce a ottenere un appuntamento per quella che ritiene sarà l’intervista dell’anno. I due familiarizzano, si studiano a vicenda e fra loro, curiosi uno dell’altra, inizia un gioco sottile di seduzione.
Lui le racconta il romanzo segreto su cui sta lavorando e le confessa di essere stato arruolato nei servizi segreti.
Coinvolto in una vicenda torbida, è stato l’involontario responsabile di un grave fatto di cronaca: il peso di quella vicenda ancora oggi lo angoscia. A questo punto, il comportamento della donna, che per alcuni aspetti è già apparso a tratti strano, si fa ancora più incomprensibile. Roberto inizia a spiarla e, con sua grande sorpresa scopre che...


Personaggi

 

Stefania Rocca è Valeria

FOTO3Bella e affascinate, solare e spontanea, ha alle spalle una storia triste: la morte del compagno, vittima di un attentato terroristico.
Decisa a vendicarsi, rintraccia il colpevole e mette in pratica il suo piano... preparato con tanta ostinazione, quanto con altrettanta improvvisazione.

 

Il guaio è che sulla sua strada ci si infili Roberto (buddy buddy), compagno di ventura imprevedibile, difficile se dire più disarmante che disarmato. Lucida, fredda, astuta, almeno nelle sue intenzioni, dark lady per necessità, non rinuncia ad utilizzare tutte le armi di cui dispone, dalla seduzione alla menzogna, per attirare il “nemico” nella sua trappola. Quando scopre la verità, però...

Luca Lionello è Roberto

4BIS Luca LionelloCinquantotto anni portati benissimo... l'aspetto di uomo vissuto lo rende fascinoso ed interessante, tanto più quanto
il suo modo di apparire tranquillo e sereno trasmette sicurezza e “intelligenza di vita”... come se la scelta di essersi ritirato a Stromboli lo abbia pacificato con se stesso.
In realtà non è proprio così.
Nasconde un temperamento fantasioso e stravagante, generoso e imperscrutabile insieme, che a tratti lascia
emergere la psicologia di un bambino. Difficile capire se “ci è” o “ci fa”.

Conduce una vita riservata e, dopo aver fatto, senza grande successo, il pubblicitario, il commercialista e, chissà, forse anche l’architetto, difficile dirlo, ha deciso di trasferirsi a vivere a Stromboli. Il vizio di raccontare frottole lo mette spesso nei guai.
Tuttavia, grazie alla sua disarmante ingenuità, riesce sempre a farsi perdonare. Sa che il suo comportamento con la bella ospite lo porterà verso una situazione insostenibile... eppure non può fare altrimenti.

Mita Medici è Nora

MitaCon la partecipazione amichevole di Mita Medici


Credits

 

Enzo Papetti regista
biografia

FOTO5Milano, 12 maggio 1943. Studioso di storia e teorie del cinema. Realizza una decina di corti e mediometraggi.
Lavora per la radio e la televisione in qualità di autore e regista. Fonda Teles, società che opera nel settore televisivo, editoriale e degli eventi culturali.
Insegna a Scienze della Comunicazione alla Sapienza e successivamente alla Iulm di Milano.
E l'autore di “Formare il cinema” 2005; “Ripensare la televisione”, 2010; “Dentro il vulcano”, 2012.

L'isola di Kuugo script and direction, 1971
Sulle tracce di Jack London script, 1975
Il Mattirolo script, 1986
Beniamino Gad script and direction, 1987
Edipo re script and direction, 1993
Sessanta secondi alla fine production, 2003
Noi due/tre script and direction, 2007
Crossing script and direction, 2009

Roberto Minini Merot regista
biografia

FOTO6Milano, 9 agosto 1959. Studia filosofia e sociologia dell'arte e della comunicazione.
Inizia l'attività professionale a Mediaset e fonda la società di Produzione “Myrocommunications”.
La sua attività si muove sul doppio registro della ricerca e della produzione culturale.
Realizza “Talam”, sei episodi sulle culture musicale in collaborazione con RTSI e una serie di documentari di contenuto antropologico. Insegna alla Iulm.
Con Enzo Papetti firma il volume “Cinese... stasera”.
Firma “365”, docufilm su Paolo Fresu.

Commercial e film industriali script and direction dal 1985 al 2010
Controcorrente Tv direction
Vivere Ferrari script and direction, 3 movie, 1996/1999
Talam, musical odyssey script and direction, 6 movie, 2000/2007
Crossing script and direction, 2009
Una storia, due vite script and direction, 2011
Nato dalla pietra script and direction, 2012
Pierino e il bruco direction, 2013
365 script and direction, 2013

Stefania Rocca attrice
biografia

foto 9 e 10Ha lavorato con i miglior attori internazionali da Cate Blanchett a Donald Sutherland a Jude law , Salma Hayek e i migliori attori italiani, importanti per il nostro cinema, come Luca Zingaretti, Giancarlo Giannini , Alessandro Preziosi, Sergio Rubini, Diego Abatantuono, Stefania Sandrelli , Laura Morante. Registi premi Oscar come Gabriele Salvatores, Mike Figgis e Anthony Minghella, l’hanno voluta con loro.
Ha lavorato con registi italiani che hanno creato il cinema in Italia come Dario Argento, Carlo Verdone, Cristina Comencini, senza mai non perdere l'occasione di sperimentarsi in film nuovi o opere prime !
Da più di 15 anni offre al cinema internazionale personaggi che sono sospinti dal corso degli eventi sui lati opposti delle barricate, ambigui o leali, manipolatori o materialisti, tutti un minimo comune denominatore: sono tutte donne fragili e complesse, che scelgono di diventare leggenda; che siano esse delle psicopatiche o delle anarchiche, rifiutano i luoghi comuni per salvarsi la pelle. Tutto questo grazie alla necessità inevitabile di Stefania di recitare in maniera poetica.

Luca Lionello attore
biografia

foto 10 e 9Da più di vent'anni Luca Lionello collabora con registi "indipendenti" rilevanti come: Citto Maselli, Peter Greenaway, Carmine Amoroso, Abel Ferrara, Enzo G Castellari, Mel Gibson...Senza mai dimenticare la sua passione per il Teatro i cortometraggi e le "opere prime o seconde" tenendo a battesimo molti nuovi cineasti come per esempio Iris Elezi che con il Film "Bota" ha rappresentato l'Albania agli Oscar 2016. I suoi ultimi lavori in uscita in primavera nelle sale Italiane sono "Figli di Maam" di Paolo Consorti, "Il giocatore invisibile" di Stefano Alpini e "Calcolo Infinitesimale" di Enzo Papetti.

Paolo Fresu musicista
biografia

MAS 5919Inizia lo studio della tromba a 11 anni nella Banda Musicale del proprio paese. Nel 1984 si diploma presso il Conservatorio di Cagliari. Nel 1990 vince il premio “Top jazz” indetto dalla rivista “Musica jazz”, nel 1996 il premio come miglior musicista europeo e nel 2000 ottiene la nomination come miglior musicista internazionale. Sono i primi di una lunga serie di riconoscimenti. Ha registrato più di trecentocinquanta dischi di cui oltre ottanta a proprio nome. Nel 2010 ha aperto la sua etichetta discografica
“Tuk Music” e dirige il Festival “Time in jazz” di Berchidda. Coordinatore di numerosi progetti multimediali, è impegnato in oltre duecento concerti all’anno. Nel 2015 vince il premio Ciak per la miglior colonna sonora. Vive tra Parigi, Bologna e la Sardegna.


Daniele di Bonaventura musicista
biografia

Di Bonaventura DanieleNato a Fermo, compositore-arrangiatore, pianista-bandoneonista, ha coltivato sin dall’inizio della sua attività un forte interesse per la musica improvvisata pur avendo una formazione musicale di estrazione classica iniziata a soli 8 anni con lo studio del pianoforte, del violoncello, della composizione e della direzione d’orchestra. Le sue collaborazioni spaziano dalla musica classica a quella contemporanea, dal jazz al tango, dalla musica etnica alla world music, con incursioni nel mondo del teatro del cinema e della danza. Ha suonato nei principali festival italiani ed internazionali e collaborato con i maggiori musicisti del mondo: Enrico Rava, Paolo Fresu, Stefano Bollani, Lenny White, Omar Sosa, Furio Di Castri, etc. Ha pubblicato più di 50 dischi.