calcoloInfinitesimale

Calcolo infiniitesimale: viaggio nel nonsense sulle note di Paolo Fresu

Immagine"Essere sinceri è una virtù, mentire è un'arte". Ed è quello che Calcolo infinitesimale farà con lo spettatore per un'ora e mezza senza mai dargli tregua capovolgendo le situazioni più tradizionali, ribaltandone il senso e affermando tutto e il contrario di tutto.

La frase che campeggia in apertura di film e sulle locandine promozionali è una precisa dichiarazione d'intenti: il suo compito è avvertire il pubblico ed eventualmente salvarlo dal prendersi troppo sul serio, perché nulla è come sembra nell'esperimento cinematografico di Enzo Papetti e Roberto Minini-Meròt. Un film 'povero' come lo definisce lo stesso Papetti, un budget di 150 mila euro e tre settimane di riprese a Stromboli sulla base di una sceneggiatura scritta sei anni prima partendo dall'idea di mettere in scena l'incontro di un uomo e una donna "che si raccontano un sacco di palle".

Continua su MoviePlayer.it